UN FUOCO CHE NON SI ESTINGUE, L,’IPNOSI REGRESSIVA E IL MISTERO DELLE FIAMME GEMELLE: Come faccio a capire se ho trovato o è la mia fiamma? Il vero modo che considero affidabile per capire se è la tua fiamma; suggerimento: non è contare i segni o gli altri che ti hanno detto su facebook!

Nella mia ricerca del Mistero delle Fiamme Gemelle, mi sono imbattuto in una miriade di cosiddetti “esperti” dell’argomento, che hanno finito per esporre le loro bellissime teorie sul presunto funzionamento di questo particolare fenomeno che sono le fiamme gemelle.

Alcuni di questi esperti hanno esposto e spiegato le loro teorie giustificandole in virtù della loro esperienza, come se essersi ritrovati in mezzo al percorso delle fiamme li rendesse automaticamente degli “esperti” nel settore o dei ricercatori del fenomeno.

Ne ho ascoltati tantissimi (perdendo anche molto tempo…),
alcuni di loro (per fortuna non tutti) li ho anche voluti conoscere personalmente. Più sentivo i loro video e leggevo i loro post e articoli e più mi convincevo che parlavano ed erano più interessati a parlare di loro stessi, che a parlare realmente delle fiamme e di qualcosa che fosse concretamente utile per queste ultime.. E anche quando davano dei consigli o delle idee, queste erano troppo inquinate dalla loro esperienza personale, non essendo poi così tanto obiettivi e distaccati.

Come ricercatore del mistero delle fiamme gemelle, notando tantissime contraddizioni, confusione e mancanza di chiarezza nel pensiero di questi ricercatori e nella teoria esposta negli articoli di tanti che scrivono su siti web o Facebook riguardo alle fiamme gemelle, ho fatto la precisa scelta di non credere per nulla a tutto quello che viene solitamente detto sulle fiamme gemelle o dato per scontato che sia vero, come il fenomeno dei vasi comunicanti, incluso il fatto, mi duole dirlo, che le fiamme gemelle esistano, cosa per nulla certa o scontata solo perché se ne parla tantissimo ormai.

Ho scelto quindi di compiere le mie ricerche autonomamente, partendo da cosa è stato detto in precedenza sulle fiamme gemelle per avere una base di partenza, ma decostruendo quando necessario, alcune idee confuse e falsi miti che girano da anni nei gruppi e sugli articoli a causa sopratutto di alcune persone che ricercatori non sono, anche se credono di esserlo e nemmeno poi così esperti.

Ho scelto di prendere come dati da valutare la mia esperienza con i miei clienti che per altro ringrazio perché sono stati loro ad insegnare a me tantissime cose sulle fiamme piuttosto che insegnarne io a loro. Ancor oggi sono i più grandi insegnanti che ho avuto su quest’argomemento, altro che gli articoli. La ricerca va fatta su esperienze vive e dirette non su decine di articoli spesso mal tradotti e mal compresi di sedicenti esperti americani o di altre nazioni (che poi sono presi ad esperti in base a cosa? Non si capisce…).

Essendo principalmente,ma non solamente, un ipnologo, ho scelto naturalmente di usare questo strumento che conosco e pratico da decenni e che funziona molto bene ed è studiatissimo, per lavorare con i miei clienti rispetto alle loro situazioni personali legate al loro percorso delle fiamme.

Tutti quelli che si trovano in qualche modo immersi nel mistero delle fiamme gemelle, ricercatori inclusi, si trovano prima o poi davanti ad uno scoglio molto difficile da superare, a cui hanno cercato tutti, nei modi spesso più demenziali e fantozziani possibili nella scelta dei metodi, di rispondere alla domanda:
“Ma come so se ho trovato la mia fiamma?”

Questa è la domanda fondamentale, non è vero?

Tu avevi la tua vita, non dico tranquilla, ma almeno normale e ti trovi di colpo sbattuto/a in mezzo a questa cosa.
A questa cosa immensa, sublime e più grande di te.
Tutto sembra accadere troppo intensamente, troppo in fretta e non capisci nemmeno bene che cosa ti sta succedendo, ma qualcosa sta succedendo e non riesci nemmeno a starci bene dietro. E’ troppo. Troppo di tutto.

Forse troppo per te, ti fa stare troppo male, a volte, ma anche spesso bene, così tanto bene che sembra troppo e non sembra vero, troppo bello per essere vero come se fosse un sogno ad occhi aperti.
Quando passano i momenti in cui ti senti al settimo cielo con lui o lei, prima o poi quando sei da solo/a arrivano i momenti dei dubbi. Non è vero come dice qualcuno che se hai dubbi non è la tua fiamma. Il dubbio e il dubitare è una cosa assolutamente umana. Nessuno ti ha mai preparato/a per l’incontro con la fiamma, niente si può comparare all’INCONTRO tutto maiuscolo con la tua fronteparte. Normale che la tua mente non riconoscendo qualcosa che non conosce abbia dei dubbi.

Ti chiedi spesso se tutta questa sofferenza, problemi e ostacoli valgano la pena.
E se lo fai probabilmente hai ragione.
Nessuno ti aveva spiegato che esistono le fiamme anche se in cuor tuo qualcosa del genere l’hai sempre saputo e sentito dentro di te, anche se non reputavi possibile un amore così che per te esisteva solo nel cinema o nei sogni. Eppure quest’Amore incredibile l’hai sempre portato nel tuo cuore come una tela di un pittore che gelosamente dipingevi ogni giorno quando eri piccola/o aggiungendo un colore ed una sfumatura. Un Amore che per anni hai coltivato dentro senza che ci fosse nessuno a cui donarlo, a cui quella/o piccolo/a bambino/a potesse donarlo con tutto il suo cuore. Fino a QUEL momento.

Quel momento che non scorderai mai, quando i vostri sguardi si sono toccati ed è stata una detonazione nel cuore! E quando il cuore fa BUM, non si torna più indietro. Mai più.
Accade tutto così intensamente che non hai tempo di pensare, anzi forse per la prima volta riesci finalmente a staccare la testa e sei tutto/a cuore.
Momenti meravigliosi, magici, ma non può rimanere così per sempre. Sulla terra le fiamme volano alto, ma sono fatte comunque per stare sulla terra, non si può stare sempre in cielo e prima o poi la missione/il servizio ti richiama qui. Iniziano le liti, le incomprensioni e i primi, inevitabili dubbi.

La perfezione si rompe e il rapporto diventa una montagna russa emozionale, dove un momento prima voli in cielo, il momento dopo crolli a fondo nel dolore più acuto di una ferita scoperta e antica che torna a mostrarsi per un silenzio di troppo, per una parola in meno.

Dolore. Ansia. Disperazione nera. Poi un messaggio, una chiamata, ti fanno rivedere l’alba, ancora una volta. Ma di nuovo non dura, sembra un ciclo eterno. Ogni volta ti porta più in alto, ogni volta ancora più in basso, sembra che tu raggiunga nuove vette con la tua fiamma solo per poter sprofondare peggio di prima.

Sfortunatamente il rapporto di fiamma è molto simile ai cosiddetti legami karmici. Fermo restando che anche le fiamme sono un rapporto karmico come ho detto più volte, cambia il motivo e lo scopo di questi due tipi di rapporti. In entrambi si imparano delle lezioni e si cresce, ma nel caso dei rapporti karmici, esaurito il karma e imparate le lezioni, l’amore solitamente finisce e ci si allontana, invece nel caso delle fiamme ci si avvicina, anche se non sempre immediatamente (l’altro ha un suo percorso…)

E’ molto molto difficile distinguere da questi due tipi di rapporti. Un karmico ha una sua funzione, dato che tutto sommato ci insegna qualcosa, nel bene e nel male, ma in base al tipo di lezioni che dobbiamo imparare rischiamo di avere accanto a noi una persona non proprio positiva che non ci fa stare molto bene anzi, qualcuno che ci potrebbe far soffrire molto e portarci sull’orlo della distruzione perché a volte proprio non vogliamo imparare quelle lezioni sull’amor proprio, i confini o il non essere dipendenti e bisognosi dell’altro.

Con i karmici ancor più che con la fiamma, è importante capire quando fermarsi, prendersi spazio, riflettere e decidere se stiamo troppo male di tirarci fuori da quella relazione tossica. Perché spesso i karmici assumono la forma di narcisisti quasi patologici.

Non vale la pena di rimanere attaccati e agganciati ad un karmico solo perché crediamo e ci siamo convinti che sia la nostra fiamma, solo per via del tipo particolare di rapporto che abbiamo con questa persona. Anzi convincerti che sia la nostra fiamma mettendogli addosso questa etichetta rischia di farci rimanere bloccati e agganciati in un rapporto altamente tossico sopportando di tutto per anni ed anni incluse violenze fisiche quando invece magari la lezione era proprio chiudere con quel tipo di rapporto e amarci.

Come abbiamo detto prima però è molto difficile distinguere questo tipo di rapporti perché sono molto molto simili e il rischio di errore è alto.

Solitamente sopratutto nei gruppi di Facebook dedicati alle fiamme si sente spesso dire che il tuo cuore sa se l’altra persona è la tua fiamma e che solo tuo puoi dire se lo è o meno. Non può dirtelo un’altra persona.

Questo è assolutamente giusto. Dicono anche che se è la fiamma lo senti. Nel cuore o da qualche altra parte che non si capisce. Ma è davvero così?

Se bastasse questo, una marea di persone non avrebbe problemi con la cosiddetta falsa fiamma (che per me non esiste, la falsa fiamma) dato che appunto hanno confuso quello che hanno sentito nel cuore con la fiamma. Il metodo potrebbe anche aver senso perché nel chakra del cuore ci sono le memorie akashiche delle vite precedenti per cui si sentirebbe lì la risposta rievocando le emozioni delle memorie ad esso associate, ma ci sono due problemi di fondo:

1: come la mettiamo con le persone che hanno più di una fiamma gemella? Non parlo di false fiamme, intendo proprio persone con più fiamme. Alcune persone per via di accadimenti che gli sono capitati, sono convinti di avere due o più fiamme.

Gli altri nei gruppi e i ricercatori solitamente gli obiettano che la fiamma è una, la hanno confusa con un karmico, un’anima gemella, ecc…ecc…

In alcuni casi questo può essere vero, il punto è che alcune persone e sono più di una, hanno avuto vissuto quelli che comunemente vengono considerati indicatori dell’aver trovato la propria fiamma, come la sincronia dei chakra, la telepatia, sincronicità dei segni, per dirne qualcuno, anche molto molto forti con più di una persona. Quando capita con una sola persona oltre la fiamma, i ricercatori si sono inventati la demenziale teoria della falsa fiamma (copiandola dai cosiddetti “esperti” americani) per dare una spiegazione logica e sensata a questo fenomeno.

Peccato però che alcune persone e con il tempo a quanto sembra, sempre più persone, stanno provando questi segni ed esperienze con più di una persona e la cosa diventa inspiegabile, allora alcuni si sono inventati che abbiamo 12 o 13 fiamme, per ognuna delle dimensioni. Altri dicono che abbiamo una fiamma per ogni stringa non usata del dna. Insomma tanti parlano e nessuno ci capisce niente. E’ comodo bollare il tutto dicendo che chi ha provato queste sensazioni e situazioni con più persone si sia semplicemente sbagliato. Il punto è che se è successo a più di una persona di vivere questo per quanto alcune di loro possano essersi effettivamente sbagliate confondendo uno o più karmici con la fiamma, non è possibile che tutti si siano sbagliati SEMPRE, nemmeno statisticamente per cui qualcuno ha più di una fiamma, quindi come la mettiamo? Forse nessuno di noi ricercatori ci ha capito nulla sulle fiamme e come dico spesso io ultimamente, quello delle fiamme è un mistero (non a caso il titolo del mio progetto di ricerca) che va esplorato e capito con un serio lavoro di ricerca.

2: Ci sono persone come dicevo sopra, che sentono una risposta affermativa nel cuore, sentono esattamente tutto quello che si sente con la fiamma, ma poi scoprono che l’altro non è la fiamma.
Si trovano tante di persone così nei gruppi sulle fiamme, per cui questo metodo ha zero affidabilità concreta. Mi dispiace ma ascoltare il cuore non basta. Se no non si spiega come mai le stesse persone che erano certissime di aver trovato la loro fiamma e lo sono state per tanto tempo, dopo un pò di tempo possono trovare un’altra persona o più persone con cui di nuovo sono certe che è la fiamma. Di colpo pensano che si sono sbagliate la prima volta. Si sono sbagliate??? Ma come prima lo hanno sentito nel cuore e lo sapevano che era la loro fiamma! Ci litigavano pure nei gruppi e nei forum per questo! Mah…

Altra cosa che comunemente viene detta è quella di notare/contare i sintomi/segni della fiamma.
Sintomi? Ma perché essere fiamma è una malattia con dei sintomi tipo la diarrea? Andiamo bene…
Bisogna capire che il termine sintomo è stato una mal traduzione fatta da una delle prime pseudo ricercatrici nel percorso delle fiamme, che da straniera e non parlando bene la nostra lingua ha scelto di usare questo demenziale termine che io non trovo adatto. Solitamente preferisco usare il termine “indicatori”.

Chi seguiva le trasmissioni in web radio che facevo tempo fa sulle fiamme, sa che molti di quelli che vengono comunemente considerati segni di aver trovato la propria fiamma e che molti ritengono importanti al fine di determinare se la abbiamo trovata e dei quali, solitamente, viene consigliato, per capire se la si è trovata, di contarli, per me non lo sono affatto!

Ecco una serie di esempi di segni comunemente attribuiti all’aver trovato la propria fiamma e la spiegazione del perché non lo sono:

1)Sentire le sue emozioni e come sta anche a distanza. E’ un segno? No. Si chiama empatia ed è una facoltà umana, oggi sappiamo addirittura che ci sono dei neuroni, i neuroni specchio, che si occupano di svolgere questa funzione. A me capita con tante persone, non vuol dire che sono fiamme solo per questo; alcuni miei amici ed amiche riescono a sentire come sto ed è dovuto al loro alto livello di sensibilità. Il sentire i suoi sentimenti (o credere di sentirli…) di per sé non vuol dire nulla.

2)Sognarlo. I sogni sono un canale di molte cose: trapassati, angeli, guide spirituali, ricordi di vite passate, premonizioni sul futuro, rielaborazione di desideri, istinti ed impulsi (come da studi di Freud).
Possono dare soluzioni a problemi (come scoperto da Josè Silva). Si può sognare qualcuno perché si è ossessionati da esso (come studiato da Freud ampiamente e successivi). Il fatto di sognare qualcuno quindi non vuol dire necessariamente che è la nostra fiamma nemmeno se lo sognamo tutti i giorni, può essere un’ossessione e non lo si può escludere a priori.

3)Avere gli stessi gusti, reazioni, ecc ecc o comprensione immediata reciproca o solo vostra o solo sua verso di voi.
Potrebbe essere che siete molto empatici o vi adattate all’altro. Oppure potreste aver trovato un karmico o un’anima gemella (più probabile). Molto difficile in quel caso capire se è la vostra fiamma solo da quello.
Per altro potrebbe essere una banale alta compatibilità di carattere, la cosa non è impossibile e improbabile, pensate che tra tutte le persone al mondo non c’è una compatibile con voi o più di una?

4)Sentire Amore incondizionato nel cuore per quella persona indipendentemente da cosa dice e cosa fa.
Questo è un segno che il vostro cuore e chakra del cuore si sta aprendo. E’ la condizione del cuore/cristallo cristico aperto, chiamata così perché il Cristo aveva appunto il chakra del cuore totalmente aperto e non scalfito (anahata nello yoga indiano) ed è una condizione a cui tutti possiamo potenzialmente arrivare. Quest’emozione la si può provare per i bambini piccoli, la può provare un genitori per un figlio (non importa il sesso del genitore), un nonno verso di voi o voi versi di lui. In alcuni casi è un tratto caratteriale e in alcuni casi addirittura una maschera, tipo come nella tipologia Agrimony nei fiori di Bach. Questo non indica assolutamente che avete trovato la vostra fiamma. Conosco persone che dopo gravi malattie fisiche o esperienze profondamente spirituali hanno avuto un’apertura del cuore tale che amano incondizionatamente tutto il mondo, è un segno di evoluzione spirituale, non che avete trovato la vostra fiamma di per sé. Magari siete anche molto pazienti di carattere, ad esempio, quanto vi conoscete? C’è da dire che l’incontro con la fiamma, può causare l’apertura del cuore, spesso la fiamma è il catalizzatore proprio di questa apertura che vi fa ricordare che avete l’amore incondizionato nel cuore dentro di voi e la fiamma ve lo ricorda con la sua presenza, ma di per sé amare incondizionatamente qualcuno non indica che è la vostra fiamma.

5)Telepatia o simili (avere percezioni su di lui) Simile al primo punto. Aggiungo due ulteriori considerazioni: La prima è che il percepire l’altro attraverso i canali psichici e le cosiddette chiarezze (chiaroveggenza, chiurudienza, chiaropercezione, chiarosensienza) è una facoltà che tutti abbiamo ed è assolutamente umana. Citando il titolo di un libro “siamo tutti sensitivi” perché tutti abbiamo l’intuito che fa parte delle capacità dell’emisfero destro. Fenomeni di telepatia ci sono capitati con nostri amici, parenti, almeno una volta o più o anche con animali, per cui la telepatia non indica nulla, nemmeno se fosse solo con quella persona, come fa questo ad indicare che lei è la fiamma e non che vi si è attivata la telepatia e basta?
Il livello vibrazione ed energetico e spirituale della terra sta aumentando, per cui a sempre più persone si riattivano i canali psichici, le capacità sensitive e scoprono di avere maggiori capacità.
Seconda considerazione: in una ricerca di cui purtroppo non ricordo più la fonte, ma che potete trovare facendo qualche ricerca su google, sembra che con le persone di cui siamo innamorate sia più facile statisticamente che accadano fenomeni di telepatia, per cui anche questo dovrebbe farvi riflettere. Come mai questo accade? Perché tra due persone innamorate avviene dopo un pò una sincronizzazione del linguaggio del corpo, del respiro, si entra in rapport come si dice in Pnl e dopo un pò anche le onde cerebrali si sincronizzano, questo viene comunemente detto, non a caso essere sulla stessa lunghezza d’onda (….cerebrale) Quando siamo innamorati quello che l’altro ci dice o fa diventa di massima importanza per noi per cui siamo più propensi ad accoglierlo (una sorta di ipnosi d’amore), per cui siamo maggiormente influenzabili/sensibili.
Aggiungo anche che esistono scuole in tutto il mondo come quelle per diventare sensitivi o di remote viewing vi insegnano delle tecniche per aver e sviluppare le capacità sensitive per poter percepire informazioni intuitive a volontà su chiunque volete, per cui questo come indicatore non è per nulla affidabile.

6)L’effetto specchio specie delle parti negative. E’ un fenomeno studiato da Jung molto tempo prima che si parlasse di fiamme, infatti parlava anche di proiezioni, ombra ecc…ecc. Il rispecchiamento di quello che non ci piace può avvenire anche con i karmici, per cui anche qui i rischi di confondere un karmico con una fiamma sono alti. L’effetto specchio può accadere anche con capi al lavoro, colleghi, amici parenti ecc…ecc.. sono dunque tutti nostre fiamme? No. Se c’è l’effetto specchio abbiamo quindi trovato la nostra fiamma perché ci aiuta a mostrarci cose di noi da guarire? No, non necessariamente, tutta la vita è un’opera di guarigione attraverso gli altri.

7)Senso di familiarità come se lo conoscessi da sempre, o addirittura di sentire come lui/ lei o pensi che sia la tua controparte maschile, oppure un grande senso di comprensione reciproca, sensazione di sentirsi a casa.
Nemmeno questi indicano che sono fiamme. Il senso di familiarità c’è anche con i karmici, con le anime gemelle, con le anime compagne della nostra famiglia di anime (anime amiche che ci accompagnano in vari ruoli per più di un’incarnazione diventano nostri genitori o amici o fratelli o altro vita dopo vita, a seconda della vita).
Se l’altra persona ad esempio un karmico, vi ha ucciso in una vita precedente magari brutalmente, certo che avete la sensazione di riconoscerlo all’istante e vi batte forte il cuore, ma non è di certo per amore!!
Occhio!!
La sensazione di sentirsi a casa può capitare anche con le vere fiamme, però siccome non è un segno sicuro di questo non possiamo prenderlo come segno certo.

Si possono trovare banalmente anche delle persone che ci somigliano per abitudine e gusti, non vuol dire che sono la nostra fiamma.
Se in un altra vita siete stati sua mamma ad esempio e l’altra persona è stata vostra figlia o vostro figlio, è normale che sentite che sia parte di voi, ma non per il motivo che pensate voi!!! Ossia quello romantico e sentimentale. Attenzione che si rischia di prendere delle cantonate enormi!

8)L’altra persona scappa (dinamica runner/chaser) L’instaurarsi di questa dinamica non implica che sia la vostra fiamma, potreste ad esempio esservi imbattuti in un o una narcisista perverso (sono sempre di più…) o una persona che per carattere è timida, bloccata, o fifona o è stata ferita. Ma il fatto che scappi e che vi venga da inseguirla non vuol dire che è la vostra fiamma!

9)Sentire che farà sempre parte della vostra vita e voi della sua. Nemmeno questo. Ci sono persone (fiamme o no non importa) che anche se sembra che saranno sempre parte delle nostra vita e noi della loro a causa di un evento come una lite, un cambio di vita o trovare qualcuno che amano non faranno più parte della nostra vita per sempre. Oppure può capitare che mutano. Oppure semplicemente smettono di amarvi anche se sembravano la persona più innamorata dell’universo, oppure passa a voi l’amore anche se fino a ieri avete giurato a tutti che era la vostra unica fiamma. Siamo realisti, non potete sapere realmente se questa persona farà parte della vostra vita, potete solo sperarlo, al massimo. Non ci sono garanzie.
Vogliamo poi parlare di quelli che si sono riuniti con la propria fiamma (o pensavano di averlo fatto) e poi la fiamma per libero arbitrio ha scelto di allontanarsi definitivamente da voi? Ce ne sono tante di persone che hanno vissuto questa cosa per cui la sensazione che ci sarà per sempre può essere solo una sensazione che non supera il dato di realtà concreto ed era una vostra fantasia.

10)Sincronicità. Ad esempio veder comparire il suo nome, conoscere persone con il suo nome o persone che vivono nella stessa città o avere situazioni di vita simile, o vedere cose legate a lui che vi compaiano, canzoni che parlano di voi, o altre decine di esempi. Questa è una delle mie preferite perché dimostra quanto siamo bravi a volerci convincere di qualcosa. Il nostro cervello nel sistema nervoso ha una componente chiamata RAS. Il sistema reticolare attivatore. Questa componente si attiva quando decidete che qualcosa è diventato significativo per voi. Avete presente quando volete comprare una macchina e di colpo vedete quella macchina ovunque? O quando volete un vestito e di colpo vedete questo vestito ovunque? Il ras seleziona e focalizza l’attenzione su un elemento e filtra via quello che non ci somiglia. Attraverso il ras potete ricevere risposte e sincronicità di qualsiasi tipo.
Questo fenomeno, quello della sincronicità, era già studiato da Jung, per cui esisteva da ben prima che si parlasse delle fiamme gemelle e non è legato ad esse. Potete fare una marea di esperimenti pratici per rendevi conto di questo fenomeno, io ad esempio l’ho fatto per anni per trovare più soldi a terra, certi giorni trovavo 7-8 volte soldi a terra in un giorno, qualcosa che supera di gran lunga le statistiche, semplicemente perché il mio intento attivava il ras. L’universo risponde al nostro intento perché siamo co-creatori. Se decidiamo che un determinato elemento come trovare una rosa blu 3 volte indichi che quella persona sia la nostra fiamma (uno dei tanti test demenziali che ho visto in giro per scoprire se qualcuno è la nostra fiamma) il nostro cervello e l’universo ce lo farà trovare, provare per credere.
Poi però fate la controprova per più giorni. Prendete un’altra persona che vi sta simpatica come un amico o un parente e formulate la richiesta: “Se questa persona è la mia fiamma, allora devo trovare 3 rose blu entro 5 giorni” Attenzione però nel formulare questo intento dovete essere dei veri ricercatori ossia essere neutri e mettere in dubbio che la vostra ferrea convinzione che l’altro non sia la vostra fiamma, altrimenti ignorerete i “segni” che invece vi confermano che lo è. Provate questo esperimento potresti scoprirvi sorpresi dallo scoprire che non solo vostra nipote di 3 anni è la vostra fiamma, ma anche il vostro criceto e anche addirittura un mattone Basta crederci abbastanza a fondo!

11)Incontri fortuiti, non programmati a volte in città diverse (vedi sincronicità qui sopra). E’ vero che il caso non esiste per cui se incontrate qualcuno più volte anche in posti diversi e senza programmare il tutto un motivo c’è, ma non vuol dire che è la vostra fiamma, infatti questi incontri casuali fortuiti possono capitare con amiche, amici o con altre persone che non sono la vostra fiamma come le anime gemelle e le anime compagne e i karmici. Semmai, io mi chiederei che messaggio vuole darmi l’incontro.

12)Numeri che si ripetono, numeri doppi, tripli, vedere sequenze che si ripetono, vedere 11, 22, 999, 8, 888, vedere 1 2 3 stella! Ecc…ecc… Nemmeno questi sono indicatori di fiamma. I numeri fanno parte della nostra vita e influenzano tutta la nostra vita sempre. La numerologia (scienza antichissima…) esiste da millenni, proprio per studiare questo. Può capitare che delle persone vedano numeri doppi, tripli, o simili.
Solitamente sono indicatori di essere su di un percorso spirituale. Poi c’è anche la numerologia angelica, quindi può essere indicazione che gli angeli stanno comunicando con voi. Se vedete numeri doppi quindi non vuol dire che avete trovato la vostra fiamma o state per trovarla, vuol dire semplicemente che state evolvendo spiritualmente. Alcune persone dopo aver fatto delle esperienze come ad esempio una sessione di ipnosi possono vedere numeri doppi o simili, non vuol dire aver trovato la propria fiamma, capita anche a chi non la trova. Una considerazione ulteriore. I numeri li trovate se risuonano con voi, ad esempio se qualcuno ve ne parla, spesso vi trovate a trovarli anche voi, specie se è un numero particolare come 11. Perchè? Perché si è attivato il RAS, come spiegavo nelle sincronicità per cui ora lo notate e trovate. I numeri li trovate insomma se ci credete e vi interessano. Io non ci presto attenzione e infatti non li trovo, mai, se non quando qualcuno me lo fa notare, ma dopo poco torno a non vederli perché non mi attirano e non risuonano con me (e sono numerologo, per chi non lo sapesse!) per cui non vuol dire nulla vederli a livello di certezza di segno.

Al massimo l’unico numero che considero collegato alle fiamme è l’11 o 11:11 perché è un numero legato al portale aperto dalle fiamme, ma di per sé da solo non indica averla trovata.

13)Trovare cuori di varie forme. Trovare piume. Possono indicare comunicazione con gli angeli o cari trapassati per cui potresti di nuovo star prendendo una cantonata, occhio.

14)Provare un intenso desiderio sessuale per qualcuno, mai provato prima: state confondendo l’ormone attivato e i ferormoni con la fiamma? Non aggiungo altro.

Il fatto di avere un’indicazione sessuale mai provata prima con altri non significa automaticamente che avete trovato la vostra fiamma. L’intesa sessuale può accadere, è una cosa normale, basta avere gusti e tempi simili. Spesso l’alta intesa sessuale e basta ma incompatibilità nel resto come capita a molti di voi è il segnali di aver trovato un karmico non una fiamma.

15)Fare sesso a distanza o in astrale o nei sogni o sognare qualcuno.
Il sesso a distanza può succedere anche con anime gemelle e karmici. Esistono tecniche per far avere orgasmi con l’energia anche a distanza (non esiste la distanza per l’energia vedi i trattamenti reiki a distanza…). Arrivati ad un certo grado della massoneria vi insegnano una tecnica per fare sesso in astrale o anche entrare nei sogni di qualcuno, la vostra fiamma o presunta tale potrebbe essere un massone o occultista, cosa da non sottovalutare.

16)Completare le frasi dell’altro. Capita anche con karmici e anime gemelle e con persone non fiamma.

17)Complementarità. Essere uno completamentare e che compensa l’altro. Non vuol dire che è la vostra fiamma, semplicemente avete caratteri diversi. Mai sentito che gli opposti si attraggono e si compensano? Bene. Vuol dire che tutte le persone di carattere opposto a voi sono la vostra fiamma? No.

18)Contare i segni che pensi siano legati alla tua fiamma gemella. Trovare la fiamma gemella non è come fare una raccolta premi a punti. Non è che se hai 4 segni è un’anima compagna 10 un’anima gemella e 20 bravooo hai vinto la tua fiamma gemella, automaticamente consegnata a casa con un pacchetto via corriere con garanzia soddisfatti o rimborsati! (e ci aggiungo anche un set di pentole in acciaio inox!)
Il numero di segni e coincidenze per quanto elevati come ho spiegato prima non significa che hai trovato necessariamente la tua fiamma. Conta conta…

19)Avere età diverse, distanza geografica enorme, situazione economiche diverse, famiglie che non vedono di buon occhio la vostra unione, o essere sposati o con precedenti partner entrambi attualmente al momento dell’incontro, o dover affrontare delle difficoltà enormi o prove per stare con la propria fiamma, o con la propria fiamma.

Le donne generalmente sono attratte spesso da uomini più grandi di loro anche molto più grandi di loro perché non hanno avuto la presenza del padre, amore da parte sua o hanno conflitti irrisolti con il padre.
Gli uomini più grandi tendono ad essere più maturi, stabili e attenti, hanno più esperienza e hanno una situazione economica solitamente migliore degli uomini più giovani per cui trasmettono sicurezza e risultano solitamente più attraenti. Queste cose sono sempre esistite, le fiamme non c’entrano nulla.
Distanza geografica: oggi tutti sono collegati tramite internet ovunque nel mondo per cui è sempre più facile avere relazioni con gente lontana, è ormai la norma. Problemi tra famiglie sono sempre esistiti. Essere sposati o in relazioni attuali si chiama avere una relazione extraconiugale o aver sposato la persona sbagliata. Oggi è molto più facile e frequente tradire, grazie ai social. I modelli di relazione e matrimonio classici si stanno sgretolando e cambiando sempre di più in funzione di nuovi tipi di famiglia incluse unioni omosessuali, per cui queste cose sono sempre più nella norma e lo saranno sempre di più.
Farsi una famiglia o avere una relazione è sempre più difficile, le persone hanno perso valori, hanno meno pazienza e ci sono molte difficoltà economiche.

Difficoltà di relazione possono essere indicatore di un karmico.
Potreste anche avere bassa autostima e auto-sabotaggi che vi fanno scegliere sistematicamente la persona sbagliata e quindi essere masochisti. Molte donne hanno bassa autostima, cosa normale in una società maschilista che martirizza la donna.

Il fatto di dover affrontare delle prove non indica che avete trovato la vostra fiamma. Le prove fanno parte della vita e vengono inviate dal nostro sé superiore e monitorate da esso per permettere alla nostra anima di evolvere. Le prove sono già state decise in anticipo dalla nostra anima prima di incarnarsi con molta precisione e complessità. Per maggiori informazioni leggersi il miglior saggio sull’argomento che trovate qui:
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__anime-coraggiose.php…

libro che cambierà per sempre la vostra concezione di vita.

20)Risveglio della kundalini dopo l’incontro. Può risvegliarsi anche dopo l’incontro con un karmico.
La kundalini può risvegliarsi anche dopo uno shock o un’emozione forte (incluso rincontrare in questa vita qualcuno che vi ha uccisi in un’ altra…) per cui c’è da capire cosa effettivamente la ha risvegliata, non è detto che sia l’incontro con la fiamma, ma altro. Si può risvegliare anche con il respiro o la meditazione.
Si può risvegliare anche con il tantra. Per cui come vedete non significa aver trovato la propria fiamma.

21)Fare cose che non si è mai fatto prima, tipo nuove posizioni sessuali o pratiche sessuali, o lasciare famiglia e figli quando prima non lo si sarebbe mai fatto o desiderato prima dell’incontro con questa persona.
Ogni persona quando si relaziona con noi sentimentalmente ci rimanda un qualcosa di nuovo, una nuova parte di noi. Non necessariamente questo vuol dire che abbiamo trovato la nostra fiamma. Nemmeno se per la prima volta ci troviamo a fare sesso anale con lei quando prima d’ora non l’abbiamo mai permesso a nessuno. Ci sono persone che hanno, emettono ormoni particolarmente forti o compatibili con i nostri o che come si dice “ci sanno fare” per cui ci portano a fare cose nuove, perché ci stimolano a provarle.

22)Non aver mai dubbi. Nemmeno questo è indicatore di nulla. L’assenza di dubbi l’avete quasi sempre all’inizio di ogni tipo di relazione amorosa. Specie con Karmici e con le anime gemelle anche, per cui non vuol dire aver trovato la propria fiamma. I dubbi possono venire anche durante la relazione, ma la vostra mente tenderà a cancellarli per quieto vivere, pigrizia e autoinganni.

23)Chiedere alle carte, ad un sensitivo, un astrologo, con il theta healing, il channeling, o quasiasi altro mezzo esterno. Te lo dice uno da fuori di te che potrebbe sbagliarsi, correresti il rischio di star per sempre con la persona sbagliata o di abbandonare l’amore della tua vita solo per il parere di qualcuno che si è sbagliato?
E non pensare di fare la furbata di chiedere a più persone diverse la stessa domanda, o più volte la stessa domanda, perché vivresti l’esperienza di ricevere risposte che non coincido e saresti ancor più confusa/o.

24)Somiglianza fisica. Avere gli stessi occhi, la stessa espressione, la stessa forma di qualcosa, stesso colore dei capelli e simili, stesso sorriso.
Anche questo non è indicatore di nulla. In tante foto che ho visto di persone che dicevano di avere gli occhi simili o stessa faccia, io questa somiglianza non l’ho vista più di tanto.
Era più un volere credere tutto ciò della persona che era diventata ossessionata da quella che pensavano fosse la loro fiamma. Statisticamente ci sono persone che possono assomigliarvi un pò.
Se una persona vi somiglia potrebbe essere un vostro parente, non è una cosa così improbabile, di cui non siete informati. I nostri genitori e parenti prossimi come i nonni, come spiegano bene nelle costellazioni familiari hanno fatto delle marachelle e “guai” in giro che non vi hanno mai detto, ci sono persone che sono fratellastri che non sapranno mai di esserlo perché i loro genitori o nonni hanno troppa vergogna per ammettere di aver fatto qualcosa che non dovevano tradendo…
Aggiungo altra considerazione, se qualcuno vi somiglia, può essere un’anima gemella, non è detto che sia la fiamma. Pensate che tutti quelli che vi somigliano siano la vostra fiamma? Ma per favore dai…

25)Comportamento simile, usa le vostra parole.
Ci sono persone che avendo avuto esperienze simile alle vostre o tratti caratteriali simili, potrebbe somigliarvi, usare parole come le vostre ecc…ecc…
Automaticamente questo indica che è la vostra fiamma? E’ più un vostro volerci credere e auto-illudervi.

26)Siete allo stesso livello di evoluzione. C’è una ricercatrice (?) che afferma che la tua fiamma è fiamma perché è al tuo livello di evoluzione. Questa è una cavolata perché se è al tuo livello di evoluzione o fa cose simili alle tue indovinate come mai? Bravi è un’anima gemella! Mi sorprende come una persona voglia per forza voler credere una cosa perché gli fa comodo e farla passare per verità.
Se l’altra persona è al vostro stesso livello di evoluzione, c’è armonia generale (generale non vuol dire che non si litiga mai, ma la sensazione generale è quella di armonia e di quiete), e fate cose simili, questa persona non ha niente di insegnarvi a sostanza. La vostra vera fiamma è il vostro più grande insegnante, la fiamma è l’insegnante più grande di tutte per voi perché vi insegna qualcosa su di voi, le vostre paure, le vostre sfide, riporta in vita i traumi e il karma di guarire. Per cui la vostra fiamma non può essere al vostro stesso livello, o è ad un livello superiore, o inferire e vi insegna qualcosa nell’assisterlo, anche se poi il livello inferiore è apparente, dato che grazie a voi può esprimere questa grandezza enorme che ha dentro e che spesso voi vedete. Lo scopo dell’anima è esperire ed evolvere che evoluzione c’è in una stabilità senza alcun movimento interiore? Non confondiamo le persone con informazioni sbagliate per favore…

27)Fare sogni premonitori, disegnarlo, dipingere la fiamma prima di averla incontrata.
Anche qui purtroppo, non sono indicatori di aver trovato la fiamma, perché tutti a volte facciamo sogni premonitori e non lo ricordiamo. Come ho detto tutti abbiamo capacità sensitive. Le persone più sensibili riescono a sentire di più perché hanno tendenzialmente i canali più aperti e possono ricevere percezioni sensitive e avere preveggenza.

Altri metodi che ho sentito nei gruppi: scegliere un segno o simbolo molto preciso tipo una rosa, una parola, un disegno non comune di un qualcosa e chiedere all’universo che se è la fiamma, allora l’universo dovrà farci vedere quel simbolo o disegno o parola più volte nei successivi 3 giorni.

L’avete provato davvero? Qualcuno lo ha anche provato, però come ho spiegato, attiva il RAS, per cui funzionerebbe pure con più fiamme ad esempio.

Una considerazione finale sui segni che non sono segni: siete proprio sicuri che San Michele abbia a che fare con le fiamme? Per altro come fate ad essere certi che sia lui con cui state parlando o canalizzando? Boh….

Visto che ho parlato di tutti i falsi o inaffidabili indicatori di fiamma, parliamo di quelli che secondo me sono invece quelli più probabili.

1)Aumento enorme del vostro livello di energia in presenza della fiamma, con forte sensazione di calore, fino a diventare quasi insopportabile. (Solitamente indica il risveglio e la riattivazione della kundalini).
Non è vero, come dicono molti, che si attiva quando si fa sesso per la prima volta con la propria fiamma. Si può attivare anche a distanza senza aver avuto mai un contatto fisico, solo perché, nel ritrovare la fiamma, ci iniziamo a sincronizzare con lui/lei.
La differenza tra questo segno e il risveglio della kundalini è che oltre al risveglio, si ha un aumento generale del livello di energia, ossia il risveglio della kundalini è più o meno stabile e non temporaneo spesso dovuto all’esperienza sessuale con l’altro come nel caso di karmici e riusciamo a fare più cose che prima non facevamo o anche meglio. Ossia l’aumento di energia dura per un pò di tempo dopo l’incontro con la fiamma, magari qualche giorno, settimana e in alcuni casi anche qualche mese, insomma il tempo che separa il prossimo incontro con la fiamma. Quando siamo di nuovo con lei lo sentiamo maggiormente, sentiamo ancor più energia, quasi infinita e non abbiamo voglia di dormire o mangiare, non ne abbiamo bisogno. L’energia in effetti è altissima perché di fronte alla nostra fiamma, in sua presenza apriamo insieme un portale che fa entrare l’energia dal mondo spirituale a noi.

2)Cambiamenti nella nostra vita positivi! Maggior voglia di vivere, ritrovare la propria missione di vita, riprendere a vivere, sviluppare nuovi interessi, addirittura stare benissimo senza la nostra fiamma perché abbiamo una vita piena ora, cambiamento netto nel vostro modo di vedere la vita, morte (rituale/metaforica) del vostro vecchio sé, uscita dai vostri schemi di vita, morte di vecchie situazioni come falsi matrimoni o fidanzamenti che poi non vi danno nulla.

3)Connessione e progressiva apertura dei chakra reciproci che entrano in sincronia come le onde cerebrali. In sostanza la sintonia non è solo emozionale o mentale, ma diventa anche energetica e animica.

Quindi a parte questi 3 segni, che sono segni altamente probabili e giunti ormai verso la fine di questo lunghissimo articolo, qual è il l’unico vero modo che considero affidabile per poter scoprire se qualcuno è la vostra fiamma? Se mi avete seguito fino a qui, avete capito alcune cose: la prima è che non considero la vostra mente cosciente molto affidabile perché può illudersi e voler credere qualcosa che non è. La seconda è che non considero affidabile nemmeno il vostro sentire perché molte persone si sono sbagliate nel riconoscere come fiamma qualcuno che non lo è. La terza che usare un metodo esterno per determinare se qualcuno è la vostra fiamma, ossia che ci pensi una terza persona a dirvi chi è la vostra fiamma (magari a pagamento) non è affidabile perché c’è un interesse dietro.
Caspita, qualcuno dirà, e allora che cosa faccio? Torniamo un secondo alla base di cosa sono le fiamme. Un’anima unica in due corpi che comunica sempre con la sua fronteparte nel corpo dell’altro.

La soluzione:
Chi conosce la risposta? Solo la vostra ANIMA, lei e solo lei può sapere se l’altro è la vostra fiamma, se nell’altro c’è anche lei. L’ANIMA lo sa. Siccome sono ipnolgo e per anni ho guidato le persone in esperienza di ipnosi regressiva che si svolgono proprio accedendo con l’ipnosi al livello dell’anima e stabilendo una comunicazione con essa, ho avuto l’intuizione di portare le persone a parlare da dentro con la loro Anima per poter ricevere e sentire da essa, da DENTRO e non da fuori, quindi non da un altro, ma solo dalla loro Anima, la risposta. E vi assicuro che quando in trance sentite la vostra Anima che parla attraverso la vostra bocca mentre voi assistete, vi stupirà e vi farà sentire un profondo contatto con la verità di quello che è dentro di voi.

L’unico modo quindi è chiederlo all’anima con uno strumento come l’ipnosi che permetta di parlare effettivamente con l’anima, dato che ogni fiamma è una relazione a sé, le regole generali sono inutili e va verificato caso per caso. Ma questo non potete farlo con tutti, ci vuole un ipnologo bravo che sappia veramente portarvi in profondità per assicurarsi che non ci mettete la vostra mente razionale in mezzo.

Chi ha fatto questa esperienza con me (se era pronto) ha avuto un’esperienza molto profonda che gli ha cambiato la vita e ha finalmente compreso il senso della sua incarnazione ed esperienza con la fiamma (in fondo all’articolo vedrete una testimonianza di chi l’ha fatta questa esperienza e che ve ne parla).

E’ un’esperienza profondissima che può finalmente farvi chiarezza e darvi una risposta definitiva a questa domanda sciogliendo tutti i milioni di dubbi che avete e i problemi che avete riguardo al vostro percorso con la vostra fiamma. E una volta fatto, non dovrete più avere dubbi e sentirete una profonda pace mai provata prima, se non con la vostra fiamma, perché finalmente avrete ritrovato voi stessi.

Spero una volta per tutte di aver chiarito tutta la confusione che è stata creata in precedenza da metodi di ricerca non molto adeguati e da fantasiose teorie non molto affidabili.

Vi è piaciuto l’articolo? Vi è stato utile? Mi dite cosa ne pensate lasciandomi un bel commento qui sotto? Grazie di cuore

Jimmi Fascina – Ipnologo

Jimmi Fascina Ipnologo e Ricercatore nel fenomeno delle Fiamme Gemelle, Esploratore dell’Anima, Coach Professionista e Preparatore Mentale per Sportivi.

IMPORTANTE! Le sessioni di ipnosi possono essere svolte anche in videoconferenza, oltre che di persona è assolutamente identico al farle di persona, non c’è alcun rischio, la maggior parte le faccio in video.

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore jimmi fascina e jimmi fascina ipnologo.

Un Fuoco che non si Estingue, l’Ipnosi Regressiva e il Mistero delle Fiamme Gemelle Copyright è un titolo registrato

© Jimmi Fascina Settembre 2018. Tutti i diritti riservati.
(Tutti i diritti riservati, vietata la pubblicazione o la modifica dell’articolo anche parziale senza prima il consenso espresso)

Se anche tu hai domande su come sciogliere i blocchi con la tua fiamma gemella seguimi sulla mia pagina di ipnologo e fammi delle domande sulla bacheca della mia pagina da ipnologo su facebook

https://www.facebook.com/jimmIpnotista/

Se invece la domanda è troppo personale per scriverla sulla pagina contattami pure in privato sulla mia pagina.

Condividi questo articolo con i tuoi amici e invitali a seguire la mia pagina mettendoci un mi piace, grazie di cuore :)

Iscriviti al mio canale di youtube:

https://www.youtube.com/channel/UCb7e6mVYXP9lpNg_EdtWSMg

per essere avvisato/a dell’uscita di nuovi video e invita i tuoi amici ad iscriversi al mio canale di youtube.

Visita il mio sito per rimanere aggiornato sui servizi che offro per te.

jimmifascina.it

Ps: per contattarmi scrivi un commento su questo post se puoi fare la tua domanda pubblicamente, oppure scrivimi in privato nei contatti di questo sito o su facebook se hai bisogno di Privacy.

Pps: prenota la tua sessione di ipnosi regressiva per risolvere i tuoi blocchi con la tua fiamma gemella scrivendomi adesso un messaggio privato 🙂

#fiammegemelle #fiammagemella #twinflames #twinflame #ipnosi #viteprecedenti #regressionealleviteprecedenti